Nella giurisprudenza italiana in virtù della legge 248 del 18 agosto 2000 anche i testi pubblicati su internet godono della tutela del diritto d’autore già stabilito dalla precedente legge 633 del 22 aprile 1941. La loro riproduzione integrale o parziale è pertanto libera in presenza di scopi culturali e al di là di contesti di lucro, da questo lecito uso fuori del consenso dello scrittore si devono necessariamente poter evincere i seguenti dati: il link del testo, il titolo, l’autore e la data di pubblicazione; il link della homepage del suo contenitore web. Copiare non rispettando queste elementari norme rappresenta un illecito.

martedì 13 settembre 2016

VIRGO TENEBRARUM

di DANILO CARUSO



Medusa atterrita,

innanzi alla porta

di corno, con crine

di miele e occhi

turbati, di marmo.

Dolcezza celata

si trova dal velo

profondo del dubbio.

Chi monstrum tra noi?

Ingenua, dolce

corazza di perla

nel corso del tempo.









[metro: senari liberi]